• cappuccino
  • VARIE2
  • VARIE3
  • VARIE7

Tecnologia della macchina

Tecnologia della macchina
La macchina per caffè espresso è uno strumento che consente di preparare la bevanda caffè espresso e i suoi derivati (cappuccino, latte macchiato, infusi ....).
Principalmente la funzione di una macchina da caffè espresso è quella di erogare acqua a temperatura ottimale per la corretta estrazione (dagli 88° ai 96°C a seconda della tipologia di miscela di caffè utilizzata) e ad una pressione di 9bar, tale per cui tutti gli olii e quindi gli aromi disciolti dall'acqua (che funge da solvente) vadano in tazza. Oltre a queste funzioni la macchina da caffè normalmente associa anche quella di produrre vapore per riscaldare e montare il il latte per fare cappuccini.

A seconda della tecnologia utilizzata le macchine possono essere suddivise fra:
Prodotto

Superautomatiche

Le macchine Superautomatiche si contraddistinguono per essere completamente automatiche e quindi facili da utilizzare: basta selezionare la bevanda dalla consolle ed al resto ci pensa la macchina. La loro estrema semplicità d'uso viene realizzata attraverso una tecnologia relativamente complessa. La loro affidabilità e durata dipende oltrechè dalla qualità progettuale, anche e soprattutto dal corretto uso e manutenzione che ne viene fatto.

Prodotto

Tradizionali

Le macchine Tradizionali possono essere ad uno, due, tre e quattro gruppi. Ogni gruppo può erogare uno o due caffè alla volta. Normalmente questa tipologia di macchine va associata ad un macinacaffè (o macinadosatore) in modo da utilizzare caffè macinato all'istante o comunque caffè fresco. Il loro uso pur non essendo complicato, richiede tuttavia una certa competenza da parte del barista. A seconda se per ogni gruppo c'è un pulsante manuale o se ci sono più pulsanti con dosatura pre-impostata esse vengono classificate in Semiautomatiche (nel primo caso) o Volumetriche - la macchina si ferma automaticamente quando ha erogato la quantità di caffè programmata.

sistema-leva

A Leva (tradizionali)

Le macchine a leva introdotte sul mercato a fine anni '40 hanno caratterizzato una importante fase storica delle macchine per caffè espresso. Ancora oggi queste macchine vengono impiegate in alcuni bar di nicchia dove il fascino dei gesti del barista e la estrema silenziosità di esercizio ricordano l'atmosfera dei tempi passati.

Le macchine a leva non utilizzano alcuna pompa (da quì la loro silenziosità), ma la pressione dell'acqua viene creata per mezzo di un pistone collegato ad una leva. Per fare l'erogazione il barista dovrà abbassare una leva dopo aver inserito nel gruppo il portafiltro con la polvere di caffè. Questa tipologia di macchine, che richiama il vecchio rito dell'espresso, richiede maggiori competenza professionali da parte del barista e risultano un po' più faticose nell'uso. Inoltre non potendo interrompere l'erogazione prima del fine-corsa della leva, hanno anche una produttività più bassa rispetto ad una macchina ad erogazione con lo stesso numero di gruppi.

Per approfondimento (Clicca qui!)

cialda

A cialda (capsula)

Gran parte delle macchine tradizionali possono essere adattate per l'uso con la cialda ed in alcuni casi anche per la capsula. Normalmente quando si fa riferimento a macchine specifiche per cialda o per capsula si fa riferimento a macchine di piccola taglia adatte per un uso domestico o ufficio.